You are here

C3.1. Il tè

Gemma di tèIl tè è la bevanda più bevuta al mondo dopo l’acqua e ha origini molto antiche: esiste infatti da circa 5000 anni; esso è il risultato di un’infusione di foglie ricavate da una pianta sempreverde, la Camelia, che allo stato selvaggio può arrivare a 20 m di altezza, ma che per permettere la raccolta viene mantenuta, con periodici tagli, all’altezza di un cespuglio (circa 100-150 cm), tanto che le zone di produzione sembrano immensi giardini.
Per produrre il tè si usano due varietà di Camelia, la Camelia sinensis (o Cina) e la Camelia assamica (o Assam), dalle quali derivano poi molti ibridi.
Il gusto e l’aroma del tè dipendono da molti fattori, che fanno sì che ogni prodotto si differenzi dall’altro in base al clima, al terreno, alle tecniche di raccolta e di lavorazione, ecc.
Inoltre, il tè che si consuma è spesso il risultato di una miscela di più varietà (come il caffè).
Per ciò che riguarda i luoghi di produzione, la pianta cresce in molte zone, ma è produttiva solo nei paesi con clima tropicale e subtropicale, con forti escursioni termiche e abbondanti precipitazioni. Molti sono i paesi produttori, ma i tè migliori arrivano dall’India nord-orientale (dalle regioni montagnose Assam e Darjeeling), Sri Lanka (Ceylon), Cina, Giappone (solo tè verde) eTaiwan. I principali produttori sono, in ordine decrescente per quantità, India, Cina, Sri Lanka, Kenya e Indonesia.
Come per il caffè, le piantagioni poste ad altitudini più elevate (fino a 3000 m) e quelle in parte ombreggiate da alti alberi permettono raccolti inferiori ma di qualità superiore.
Il tè è arrivato in Europa nel 1600, e i paesi con il maggior consumo sono Irlanda e Gran Bretagna.
Il tè è una bevanda molto utile per la salute; esso contiene teofillina, teobramina e caffeina che svolgono un’azione stimolante sul sistema nervoso; altri componenti sono sali minerali e vitamine. Ha effetti tonici e stimolanti per l’attività fisica e intellettuale, rinforza denti, capelli e unghie, ha proprietà digestive, possiede effetti benefici sulla pelle, scioglie i grassi, abbassa il tasso di colesterolo, stimola l’assimilazione delle proteine e agisce contro l’arteriosclerosi, ha un’azione antitumorale per l’apparato gastrointestinale, riduce la pressione sanguigna, aiuta il controllo della glicemia, ha proprietà antiossidanti, antibatteriche e antivirali. Molti degli effetti benefici indicati si ottengono soprattutto con il tè verde. Si sconsiglia un uso molto frequente del tè in soggetti nervosi, cardiopatici o con disturbi digestivi; siccome stimola la secrezione di succhi gastrici, è opportuno berlo a stomaco pieno o mangiando qualcosa.

Nella foto: Le parti di un ottimo tè: la gemma e le due foglie inferiori.